La certificazione LPI adottata nella scuola pubblica in Spagna

A sei mesi dal suo inizio, LPI Spagna rivendica il successo del programma da lei promosso per promuovere nella scuola pubblica la formazione e certificazione Linux. Proyecto Universidad Empresa (PUE) ha collaborato alla riuscita di questa iniziativa didattica di tipo pubblico
che ha reclutato 20 partner formativi.
PUE è agenzia leader nella Spagna per la formazione e certificazione nell’IT e fornisce programmi accademici per alcune grandi come Microsoft, Cisco e Sun.
Jim Lacey, presidente e CEO of LPI afferma che “gli impressionanti risultati ottenuti in così poco tempo da questa iniziativa sviluppata con la collaborazione di PUE dimostrano il crescente bisogno di professionisti e compentenze Linux da parte del settore IT in Spagna. LPI continuerà a supportare lo sviluppo di forza lavoro costituita da professionsiti Linux in tuto il mondo.
In questo senso, siamo lieti di collaborare con organizzazioni accademiche ed agenzie governative che possono sostenere l’importante impegno di sviluppare curricula IT per soddisfare il suddetto bisogno”.

All’interno di questa iniziativa PUE e LPI-Spagna hanno formato un certo numero di LPI Approved Academic Partners (LPI-AAP) per sviluppare la formazione e la certificazione Linux.

Il programma è stato adottato sia in lingua spagnola che catalana. Secondo Josefa Gonzalez Perales di ‘INS La Ferreria’-http://phobos.xtec.net/ieslaferreria/intranet/ (Montcada i Reixac, Barcelona)
“Nel nostro dipartimento didattico promuoviamo l’uso di software libero ed in particolare di Linux. Crediamo che sia importante per i nostri studenti di CFGS Management Computer Systems and Networks imparare a gestire Linux nonchè Software Libero ed Open Source. La certificazione LPI forsnisce ai nostri studenti un percorso formativo capace di sviluppare la loro consocenza e comprensione di questa tipologia di ambiente software.

Sergi Tur Badenas dell”Institut de l’Ebre di Tarragona aggiunge che
“Per gli studenti di information technology dell’Institut de l’Ebre la possibilità di dimostrare la loro conoscenza del sistema operativo Linux attraverso un autorevole programma di formazione e certificazione come quello di LPI è un’opportunità di lavoro ben pagato in particolare in Spagna e in Catalogna dove c’è una domanda crescente di professionsiti qualificati e pochi in grado di coprire qualifiche professionali richieste.
L’iniziativa PUE/LPI-Spagna deve il suo notevole successo, in maniera speicifica in Catalogna, alla creazione di una documantazione di base online sulla certificazione di tipo LPIC-1. Questo strumento è stato utile sia per gli insegnanti che per gli studenti nel verificare chiaramente gli obiettivi didattici e lo sviluppo delle competenze degli studenti acquisite
durante il programma di formazione LPIC.”

Convegno: Certificazione Linux all’università di Cassino



CERTIFICAZIONE LINUX ALL’UNIVERSITÀ DI CASSINO: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE

Dove e Quando:
Lunedì 8 novembre 2010, ore 10:30 – 13:30
Aula Magna della Facoltà di Ingegneria
Università degli studi di Cassino
Via di Biasio, 43 Cassino

Programma:
Introducono:
Prof. Ciro Attaianese, Rettore dell’Università di Cassino
Prof. Giovanni Betta, Preside della Facoltà di Ingegneria

Intervengono:
Prof. Francesco Tortorella, Corso di Laurea Ingegneria informatica
Prof. Marco Ferretti, responsabile CINI per la certificazione Eucip, Università di Pavia
Dott. Daniele Cirio, LPI-Italia
Ing. Antonio Baldassarra, AD SEEweb Spa di Frosinone
Michele Petrecca, Free lance e esperto mondo Linux
Dott. Alessandro Grande, Servizi Innovativi Confindustria Frosinone
Prof.ssa Gabriella Sentinelli, Assessore all’Istruzione e alle Politiche giovanili della Regione Lazio
Dott. Gabriele Picano, Assessore ai Trasporti e Rapporti con l’Università, Provincia di Frosinone
Dott. Ernesto Tersigni, Assessore per la Formazione professionale, Politiche del Lavoro e centri per l’impiego, Provincia di Frosinone*
Dott.ssa Daniela Bianchi, AD Fondazione Kambo Frosinone.

Organizzatori:
Linux Professional Institute, Universtià di Ingegneria di Cassino, SeeWeb, Wired Italia, Itinera Srl.

Locandina del convegno