Promuovere l’open source e Linux nelle scuole

back-to-school-opernsource.com

Circa otto anni fa, ho iniziato a fare lobby per portare più Linux e più software open source nelle scuole superiori e negli istituti professionali avanzati per l’insegnamento dell’IT dei Paesi Bassi e del Belgio. Ecco come ho fatto e che cosa potete imparare dalla mia esperienza per fare lo stesso dove vivete.

[Articolo originale di Emiel Brok]

In primo luogo, Linux e l’open source nel settore dell’istruzione possono essere schematizzati in 3 aspetti:

1. Il sistema informatico delle scuole
2. Il desktop sul quale lavorano sia gli studenti che gli insegnanti
3. Il programma di insegnamento IT

Primo aspetto. L’infrastruttura nelle scuole consiste in un mucchio di diversi software, che viene utilizzato per l’amministrazione. Esempi ne sono le applicazioni come i sistemi di gestione degli studenti, sistemi di gestione documentale e i sistemi operativi. Fondamentalmente, questi software non sono molto diversi da quelli che vengono utilizzati in altri settori. Questo vale non solo per la formazione professionale, ma per tutte le scuole di ogni livello.

Secondo aspetto. I desktop utilizzati nelle scuole lavorano prevalentemente con Microsoft Windows ma, grazie alle pressioni per introdurre iPad nelle scuole, sappiamo che si può insegnare anche con l’ausilio di altri dispositivi. Quindi, perché non un desktop Linux?

Infine ho concentrato la maggior parte della mia attenzione, tempo ed energia, sul programma per l’insegnamento dell’IT nelle scuole secondarie superiori e nelle più alte scuole di formazione professionale nei Paesi Bassi. Ancora fino a cinque anni fa, ero come una voce nel deserto, quando sostenevo l’introduzione di Linux e dell’open source nei programmi di studio. Sono stato spesso deriso quando prevedevo che Linux sarebbe diventato il sistema operativo più utilizzato per i server. Oggi, nessuno nega che Linux è un serio concorrente nel mondo dei server. Proprio di recente, ho fatto parte di una commissione per introdurre un nuovo programma in una scuola professionale avanzata per amministratori di sistema. Più della metà dei componenti era convinta che Linux e l’open source sono indispensabili per i datacenter. E gli amministratori di hosting hanno evidenziato che Linux e l’open source sono essenziali per gli specializzati in IT che vogliono ottenere un lavoro presso la loro azienda. Per questo target è molto importante che il software sia modulare e in grado di espandersi o di ridursi, sia tecnicamente che finanziariamente. Loro affermano che solo con il software open source si ha una flessibilità sufficiente. Se non sono flessibili, mentre i loro concorrenti lo sono, non possono sopravvivere.

Un ultimo sviluppo che abbatterà molti ostacoli per le scuole che intendono insegnare Linux, è la disponibilità di materiale Linux gratuito tramite la Cisco Academy. Da questo anno scolastico dieci milioni di studenti in tutto il mondo avranno accesso gratuito al materiale didattico Linux Entry level tramite questo metodo. Si tratta di materiale didattico basato sul set internazionale degli obiettivi di apprendimento di LPI Linux Essentials.

Questo è il prossimo passo nella direzione giusta, ma non siamo ancora arrivati. Al momento, ci sono molti insegnanti di IT, che non hanno conoscenze o esperienza con Linux e con il software open source. Quindi, per sostenere ulteriormente questo processo, dobbiamo fornire una appropriata formazione agli insegnanti di IT, accompagnata dalla certificazione.

La tua scuola insegna Linux e software open source?

Il treno ha lasciato la stazione, e non si fermerà. Tocca a scuole e insegnanti assicurarsi di salire a bordo. Voi salite?

Una risposta a “Promuovere l’open source e Linux nelle scuole”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *