2015: Cresce la richiesta di professionisti Linux nel mondo del lavoro

L’uscita del rapporto aggiornato sullo stato dell’impiego in Linux per il 2015, stilato da Linux Foundation e Dice, rivela una ulteriore crescita della richiesta di professionisti certificati per il 2015, che però aumenta molto più velocemente rispetto al numero di profili disponibili

2015 Linux Jobs Report

“La richiesta di talenti Linux continua a ritmo sostenuto, e sta diventando sempre più importante per i datori di lavoro essere in grado di verificare che i candidati abbiano le qualifiche di cui essi hanno bisogno“, ha precisato Jim Zemlin, direttore esecutivo della Linux Foundation. “La formazione e le certificazioni sono un modo fondamentale di individuare talenti qualificati, e dato che sempre più persone si uniscono alla comunità Linux, sarà sempre più necessario per i professionisti mostrare di poter emergere in mezzo alla folla.”

Il Linux Jobs Report analizza le risposte di più di 1.000 responsabili del personale di aziende più o meno grandi e oltre 3.400 professionisti del mondo Linux, per fornire una panoramica della situazione del mercato per le carriere con Linux. Il punto saliente del Linux Jobs Report 2015 è la certificazione: chi assume è caccia di titoli di formazione e certificazione per identificare potenziali candidati qualificati.

Nel Rapporto si legge che infatti che il 44% dei responsabili delle assunzioni intervistati sostiene di tenere in gran considerazione un attestato ufficiale sulle competenze di un potenziale dipendente, mentre, per il 54% di essi, la certificazione – o un training formale – è addirittura un requisito irrinunciabile per i candidati alla posizione di amministratore di sistema. Quindi i professionisti certificati Linux saranno molto avvantaggiati nel mercato del lavoro 2015: le aziende sono sempre più alla ricerca di professionisti certificati per incarichi di rilievo e, inoltre, la diffusione delle piattaforme open cloud non farà che incrementare ulteriormente la richiesta per questi profili. Per il 42% dei responsabili del personale l’esperienza in OpenStack e CloudStack avrà un’importanza fondamentale nell’assunzione, per il 23% la sicurezza sarà l’area di competenza più richiesta per assumere esperti Linux, mentre il 19% dei reclutatori cerca professionisti con competenze sulle tecnologie di Software Defined Networking (SDN). Tuttavia, mentre ben il 92% dei responsabili delle assunzioni ha in programma di assumere professionisti Linux nei prossimi 6 mesi, la maggior parte di loro dichiara che è piuttosto difficile trovare candidati qualificati.

Quindi, ancora una volta, si conferma che la domanda di professionisti qualificati Linux continua a superare l’offerta, anche secondo l’analisi di Linux Foundation e Dice. Il Report ci ha mostrato anche che la soddisfazione professionale per chi lavora con Linux è in crescita: l’anno scorso, il 51% dei professionisti intervistati ha dichiarato che la propria passione per Linux è stata il motivo principale per il quale stava intraprendendo una carriera in questo settore e quest’anno il numero è balzato al 75%.

Dunque per tutti gli appassionati, o per chi già lavora nel settore, certificarsi è sicuramente la scelta migliore e – per chi ha intenzione di intraprendere una carriera con Linux – quest’anno è il momento buono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *