Comunicato Stampa: LPI presenta i nuovi esami di certificazione.

LPI presenta i nuovi esami di certificazione per i percorsi LPIC-1 e LPIC-2

(Sacramento, 1 Aprile 2009) Linux Professional Institute (http://www.lpi.org), primo ente di certificazione per competenze Linux nel mondo, ha annunciato il rilascio di una nuova versione dei propri percorsi d’esame più diffusi, LPIC-1 e LPIC-2.
Dal primo Aprile 2009 i nuovi esami sono disponibili in tutto il mondo in Inglese, Tedesco e Giapponese attraverso il network di Pearson Vue e Prometric. Durante eventi e Exam Lab organizzati dai nostri partner regionali saranno disponibili esami in Cinese, Francese, Portoghese e Spagnolo.

Jim Lacey, Presidente ed Amministratore delegato di LPI dichiara:
“Quest’anno Linux Professional Institute festeggia il decimo anniversario dalla sua fondazione. La pubblicazione dei nuovi esami dimostra tutta la vitalità della nostra organizzazione e la sua attenzione alle innovazioni e cambiamenti che avvengono all’interno dell’industria IT”.
“Per determinare le priorità e gli obiettivi dei nuovi esami abbiamo seguito un lungo processo di consultazione pubblica che ha coinvolto direttamente moltissimi degli attori attivi nell’ecosistema Linux. Contributi importanti sono arrivati dalle grandi aziende, dai professionisti e da tutta la comunità Opensource” ha aggiunto Lacey.

E’ interessante sottolineare come questo ampio processo consultivo ha dimostrato che la certificazione LPIC-1 è diventata nei fatti lo standard “entry-level” di certificazione per le competenze Linux, tanto da spingere molte aziende e responsabili IT a considerarlo un pre-requisito necessario in fase di recruiting per figure professionali di supporto tecnico, sviluppatori, amministratori di sistema, amministratori di rete, progettisti.

G. Matthew Rice, direttore della Produzione di LPI, che ha seguito tutto il processo di revisione dei programmi, vuole esprimere la propria gratitudine ai volontari che che in tutto il mondo hanno partecipato e contribuito al processo di sviluppo degli esami attraverso il “Job Task Analysis”, revisionando obiettivi, suggerendo tecnologie.
Rice aggiunge: “Grazie a questo processo i nostri esami sono molto più attenti e ricchi di domande relative alle problematiche di internazionalizzazione, accessiblità e localizzazione dei sistemi Linux. Per tutti coloro che sono con noi dall’inizio questo è un passo molto atteso che dà un significato particolare al nostro decimo anniversario.”

Le modifiche principali includono:

Nuovi contenuti:
SQL Data Management
Accessiblity
Localization and Internationalization
Data Encryption
More Troubleshooting and Security
udev Device Management
More Logical Volume Management
IMAP/POP
Obiettivi e Focus delle Certificazioni LPIC
LPIC-1 consolida l’attenzione all’utlizzo quotidiano di un sistema Linux con elementi essenziali richiesti all’amministrazione di sistema.
LPIC-2 pone maggior enfasi alla soluzione di problemi e alla sicurezza, e consolida l’attenzione sulle competenze necessarie all’amministratore di sistema e all’amministratore di rete.
Modifiche alla gestione dei punteggi
I pesi e le numerazioni degli esami e delle domande sono state rivisti in un’ottica di standardizzazione così da facilitare gli editori di libri di testi e i candidati.
Minimizzata la duplicazione di contenuti tra gli esami.

Per i dettagli ed i nuovi programmi, consultare il sito:
http://www.lpi-italia.org/certificazione/

Per un resoconto analitico dei cambiamenti strutturali:
http://www.lpi-italia.org/2009/03/04/lpi-i-nuovi-esami-ecco-cosa-cambiera/

Dal 2008 LPI è anche in Italia. E’ possibile sostenere gli esami di certificazione in oltre 100 Test Center e rivolgersi ai nostri partner per seguire corsi di formazione.

Per contatti:
Daniele Cirio
Linux Professional Institute Italia
website: http://www.lpi-italia.org
mail: info@lpi-italia.org
numero verde: 800-910354

Firenze, 27 Marzo: EXAM LAB. Esami a prezzo speciale

L’ulimo giorno utile per sostenere l’esame di certifcazione con i “vecchi” programmi.
Venerdì 27 Marzo LPI-Italia organizza a Firenze un EXAM LAB durante il quale sarà possibile sostenre gli esami LPI ad prezzo speciale. Gli esami si svolgeranno in lingua inglese, in modalità PBT (su carta).
Il costo di un esame è di 120€ (inclusa IVA), oltre 40€ di sconto sul prezzo di listino.

Affrettatevi, i posti sono limitati.

Per iscrizioni:
1. Leggere le procedure d’esame:
http://www.lpi-italia.org/area-candidati/come-dare-esame-lpi/
2. Registrarsi presso LiCI:

3. Iscriversi all’esame selezionato (dal menu, sezione esami)
4. Effettuare un versamento di 50,00 Euro per confermare la prenotazione.
5. Attendere conferma e presentarsi il giorno dell’esame con 20 minuti di anticipo per le procedure di registrazione

Ad Aprile i nuovi esami: ecco cosa cambierà

Briefing Note: I cambiamenti di LPIC-1 e LPIC-2

1.0 Oggetto del documento

Questo documento fornisce una panoramica sulle modifiche negli obiettivi dei programmi certificazione LPIC-1 e LPIC-2 che avverranno il 1 Aprile 2009.

2.0 Cambiamenti principali

2.1 Versioni degli Obiettivi

Siamo alla versione 3.0 degli obiettivi dei programmi LPIC-1 ed LPIC-2.
Questo è infatti il secondo aggiornamento dalla pubblicazione dei programmi di certificazione LPI e stabilisce un nuovo percorso globale, valido per tutti i candidati e per tutti i parner LPI nel mondo.
Per rispondere ai cambiamenti dei sistemi, ogni 5 anni è previsto il rilascio di una nuova versione (Major version) completamente rivista attraverso il JTA.
Ogni 2 anni e mezzo è previsto un aggiornamento minore degli obiettivi; la prossima versione sarà quindi la v3.5.

Durante questo periodo è possibile che vengano aggiunti dettagli e chiarimenti nella descrizioni degli obiettivi dei singoli esami. Queste modifiche, pensate per aiutare i candidati e gli autori dei libri di testo a capire gli argomenti trattati dai singoli esami, non determineranno nè un cambio di versione nè modifiche agli obiettivi.

2.2 Raggiungimento degli Obiettivi

Il peso per ogni esame dei percorsi di LPIC-1 e LPIC-2 è stato normalizzato a 60.
Ogni esame è quindi composto da 60 domande (a meno di affrontare l’esame “beta” che contiene 15 domande aggiunte per ragioni tecniche di controllo qualità per un totale di 75).
Questo significa che, per esempio, per un obiettivo con un “peso” indicato di “3” si dovrà rispondere esattamente a 3 domande.

2.3 Numerazione degli Obiettivi

I prefissi 1. e 2. sono stati eliminati da questa nuova versione. Ovunque sia citato quel prefisso, si riferisce alla vecchia versione.

2.4 Riduzione dei contenuti duplicati

Nelle precedenti versioni degli Obiettivi alcuni argomenti venivano trattati sia in LPIC-1 che in LPIC-2.
Talvolta, gli stessi argomenti si incontravano anche in differenti punti dello stesso livello di certificazione. Con questa versione abbiamo eliminato molte di queste sovrapposizioni tra livelli.

Sottoliniamo però che alcune tecnologie (come il DNS) sono importanti in entrambi i livelli; le domande sono quindi suddivise in modo appropriato tra i diversi esami. Per fare un esampio, in LPIC-1, la copertura sul DNS riguarda l’uso del DNS come client mentre in LPIC-2 le domande coprono la configurazione a le problematiche sulla sicurezza relative al mantenimento di un DNS server.

2.5 Versioni del software

Gli Obiettivi indicano, dove appropriato, specifiche versioni del software.
Per fare qualche esempio, le domande sul Kernel 2.4 sono state sostituite da domande sul Kernel 2.6; le domande su RaiserFS sono limitate alla V3 a BIND 8.x è stato eliminato.

3.0 Modifiche principali in LPIC-1

3.1 Obiettivi generali

Le domande su configurazione a manutenzione dei servizi di rete sono state spostate su LPIC-2. Il percorso LPIC-1 conferma la sua attenzione all’uso quotidiano di Linux e all’amministrazione di un sistema locale (l’uso di ntp e syslog per esempio).
A conferma di questo, meno enfasi è data ad argomenti “non-linux” come le domande generiche sull’hardware (SCSI types, PCMICIA etc) e sui protocolli di rete mentre maggior copertura è data ai problemi quotidiani di installazione e uso del sistema.

3.2 Nuovi argomenti

3.2.1 SQL Data Management

I dati SQL stanno diventando sempre più importanti così come i databases stanno diventanto più facili da gestire. In questo Obiettivo si richiede la conoscenza per interrogare, aggiornare, cancellare informazioni da un database SQL. Le domande fanno riferimento allo standard SQL, nessun database in particolare.

3.2.2 Accessibility

In questa versione degli Obiettivi si introduce la necessità di conoscere gli elementi fondamentali relativi all’accessiblità; sia per quanto riguarda i software che per quanto riguarda le tecnologie assistive.

3.2.3 Localisation and Internationalisation

Questo Obiettivo affronta le gesione di un sistema non-english. Si tratta delle problematiche relative all’internazionalizzazione del sistema, alla gestione delle TimeZone, alle confifugrazioni dei character sets e dell’ambiente.

3.2.4 Data Encryption

La copertura di ssh come strumento per utenti finali è stato approfondita. E’ stato inoltre aggiunta la copertura di GPG (GnuPG).

4.0 Modifiche principali in LPIC-2

4.1 Obiettivi generali

In LPIC-2 viene confermata a consolidata la copertura del Kernel. Si aggiungono inoltre argomenti prima presenti in LPIC-1, come l’installazione di pacchetti da sorgenti.
In questo livello inoltre viene data maggior enfasi alla sicurezza e alla risoluzione di problemi.

4.2 Nuovi argomenti

4.2.1 Troubleshooting adn Security

La copertura sugli argomenti dedicati alla sicurezza ed alla risoluzione di problemi è diventata parte fondamentale di questo livello. Per alcuni Obiettivi si hanno fino a 5 domande, dove prima ne erano previste al massimo una o due. Queste modifiche rendono il Troubleshooting e la Security la parte generale più impegnativa ed importante degli esami LPIC-2.

4.2.2 udev Device Management

Questo obiettivo è stato aggiunto per assicurare che tutti coloro che superano l’esame abbiamo una completa comprensione delle modalità con cui i devices sono riconosciuti e gestiti nei moderni sistemi Linux.

4.2.3 LVM

La copertura di LVM è diventata molto più completa e si è trasformata in un Obiettivo.

4.2.4 IMAP/POP

La copertura di IMAP/POP è inclusa, con particolare riferimento ai software Courier e Dovecot.

Approfondimenti (in inglese)

LPI si prepara alla pubblicazione dei nuovi programmi di certificazione per i livelli LPIC-1 e LPIC-2.

Sacramento, USA: November 12, 2008

Linux Professional Institute annuncia oggi che è stata completata un’importante ed approfondita revisione degli obiettivi degli esami LPIC-1 ed LPIC-2. La nuova versione degli esami sarà disponible ai candidati dal 1 Aprile 2009.

“La revisione dei nostri più diffusi programmi di certificazione, LPIC-1 ed LPIC-2, è un importante passo nella storia del Linux Professional Institute. Un momento che descrive, nei fatti, la volontà di garantire alle industrie ed alla comunità Opensource l’affidabilità dei nostri programmi di certificazione e la trasparenza dei processi.” commenta Jim Lacey, Presidente e CEO di LPI.

Molte delle modifiche e degli aggiornamenti fatti sono il risultato di un lungo percorso di consultazione che ha coinvolto i partner di LPI e le organizzazione del settore.
“Per fare degli esempi, da una parte abbiamo ampliato gli obiettivi del programma LPIC-1 così da coprire un più ampio spettro di professionalità; dall’altra abbiamo reso LPIC-2 un programma più approfondito per l’amministratore di sistema, comprendendo anche competenze di networking e gestione dei servizi di rete.
Tra le altre novità, c’è sicuramente da citare la maggior attenzione agli aspetti di internazionalizzazione dei sistemi ed alla loro accessiblità. Molte domande sono state inserite in questa direzione, per rispondere alla diffusione sempre crescente dei nostri programmi in paesi non anglofoni.”

Tutti i dettagli dei nuovi esami sono disponibili sul wiki pubblico di LPI, raggiungibile qui:
http://wiki.lpi.org/wiki/Main_Page.

Ricordiamo che per chi volesse sostenere l’esame con i vecchi programma, c’è tempo fino al primo Aprile 2009.

I vecchi obiettivi restaranno raggiungibili fino ad allora sul nostro sito:
LPIC-1: http://www.lpi-italia.org/certificazione/programmi/lpic-1/
LPIC-2: http://www.lpi-italia.org/certificazione/programmi/lpic-2/

Altre risorse utili:

[ATP] Corsi e Certificazione Linux in Puglia, con Studiodelta


Linux Professional Institute dà il benvenuto a Studiodelta srl, punto di riferimento pugliese nella formazione informatica che dal 1992.

Studiodelta srl è specializzata nella pianificazione ed erogazione di attività formative sulle più importanti tecnologie ed applicazioni informatiche svolte sia a Calendario (con Corsi, Master ed Exam Prep), che in forma Personalizzata su specifici progetti formativi. Studiodelta diventa da oggi Training Partner LPI presentando un programma di corsi d’eccellenza mirati al conseguimento delle Certificazioni LPIC.

Daniele Cirio, per LPI Italia, dichiara:

Dare il benvenuto a Studiodelta, storica realtà formativa pugliese dell’importante network PCsnet, è per noi elemento di grande soddisfazione.

Siamo convinti che Studiodelta, con la grande professionalità ed i suoi 15 anni di esperienza nella formazione informatica di alto livello, potrà dare un importante contributo all’offerta didattica d’eccellenza in ambito Opensource.

La scelta da parte di Studiodelta di investire nella formazione e certificazione su Linux, e la voglia di farlo mantenendo gli standard di qualità tipici di una realtà dalla grande esperienza, è l’ennesima conferma del ruolo sempre più attivo che le tecnologie Opensource stanno assumendo anche in Italia.

Agostino De Angelis, Resp. Marketing e Qualità di Studiodelta, dichiara:

Per il nostro team di trainer e professionisti il termine tecnologia si coniuga con passione, far parte del gruppo di LPI Italia significa aprire nuovi orizzonti formativi al fine di offrire soluzioni sempre più complete e volte a supportare lo sviluppo del potenziale dei nostri clienti.