Vieni a trovarci a SMAU: richiedi l’invito omaggio

Smau Milano 2009 – 21-23 Ottobre Fiera Milano City

“In uno scenario di profonda trasformazione economica e competitiva, le tecnologie dell’informazione e comunicazione (ICT) rappresentano, per le imprese italiane di ogni dimensione, una leva strategica fondamentale ma ancora poco sfruttata. Smau, che festeggia quest’anno la sua 46a edizione, si ripropone quale luogo privilegiato di incontro tra fornitori di soluzioni ICT e imprese e pubbliche amministrazioni che le utilizzano e come piattaforma ideale dove approfondire i vantaggi offerti dalle nuove tecnologie.

I visitatori di Smau appartengono per metà a imprese e pubbliche amministrazioni e per un’altra metà sono rappresentati da operatori del settore ICT (canale). Per ognuno percorsi di visita guidata tra gli spazi espositivi del salone, i migliori contenuti indipendenti e i più bei casi di successo italiani: le persone giuste con cui parlare, le tecnologie giuste con cui lavorare.”

Richiedi un ingresso omaggio per partecipare a Smau Milano 2009.

LPI, Linux Professional Institute ha il piacere di invitare i propri associati, sostenitori, fan ed amici a visitare il nostro Stand a SMAU Milano 2009. La manifestazione si svolgerà dal 21 al 23 Ottobre a FieraMilanoCity.

Per ottenere il codice d’invito, diventa fan della nostra pagina su Facebook (se hai un utente) e compila il modulo (in fondo a questa pagina) specificando il numero di inviti di cui hai necessità. Ti risponderà direttamente il nostro staff.

Cogliamo l’occasione per ricordarti che, per restare aggiornato sulle iniziative, le promozioni e le novità di LPI Italia, puoi iscriverti alla newsletter od abbonarti al nostro feed.

Compila il form per richiedere il tuo invito omaggio per SMAU 2009

OFFERTA promozionale esami LPIC-1 e UBUNTU Professional

l’OFFERTA NON E’ PIU’ VALIDA.
La Certificazione UCP è sospesa per volere di Canonical. Maggiori dettagli qui:

(Sacramento, CA, USA: 19 Maggio 2009)
Linux Professional Institute (LPI www.lpi.org) e Canonical (www.canonical.com), sponsor di UBUNTU, la popolare distribuzione linux annunciano oggi l’offerta promozionale per gli esami LPIC-1 e Ubuntu Certified Professional (UCP).
La promozione riconosce oltre il 20% di sconto a tutti coloro che acquisteranno in un unico pacchetto i voucher per gli esami LPI-101, LPI-102 e LPI-199.

“Una buona opportunità per ottenere entrambe le certificazioni, LPIC-1 e Ubuntu Certified Professional. Un’ottima opportunità per i professionisti per dimostrare di avere competenze strutturate e certificate, utili in un contesto lavorativo sempre più esigente.” Dichiara Jim Lacey, Presidente e CEO di LPI.

“Questo programma dimostra la forza e l’importanza che ha la cooperazione tra le organizzazioni del mondo Opensource. Insieme possiamo rafforzare il ruolo dei professionisti dell’Opensource dando maggior forza e strumenti alle nostre comunità.” aggiunge Billy Cina, Canonical Traning Programme Manager.

Per ottenere la certificazione UCP (Ubuntu Certified Professional) un candidato deve superare tre esami, dal costo di 135€ l’uno. Gli esami da sostenere sono LPI-101 ed LPI-102 per la certificazione LPIC-1 e l’esame LPI-199 per la certificazione UCP.
Canonical ed LPI danno da oggi la possibilità di sostenere tutti e 3 gli esami al prezzo speciale di 120$ ognuno.

Per ricevere il codice promozionale, avere informazioni su programmi e procedure per dare l’esame, contattate direttamente la sede di LPI Italia.

Ad Aprile i nuovi esami: ecco cosa cambierà

Briefing Note: I cambiamenti di LPIC-1 e LPIC-2

1.0 Oggetto del documento

Questo documento fornisce una panoramica sulle modifiche negli obiettivi dei programmi certificazione LPIC-1 e LPIC-2 che avverranno il 1 Aprile 2009.

2.0 Cambiamenti principali

2.1 Versioni degli Obiettivi

Siamo alla versione 3.0 degli obiettivi dei programmi LPIC-1 ed LPIC-2.
Questo è infatti il secondo aggiornamento dalla pubblicazione dei programmi di certificazione LPI e stabilisce un nuovo percorso globale, valido per tutti i candidati e per tutti i parner LPI nel mondo.
Per rispondere ai cambiamenti dei sistemi, ogni 5 anni è previsto il rilascio di una nuova versione (Major version) completamente rivista attraverso il JTA.
Ogni 2 anni e mezzo è previsto un aggiornamento minore degli obiettivi; la prossima versione sarà quindi la v3.5.

Durante questo periodo è possibile che vengano aggiunti dettagli e chiarimenti nella descrizioni degli obiettivi dei singoli esami. Queste modifiche, pensate per aiutare i candidati e gli autori dei libri di testo a capire gli argomenti trattati dai singoli esami, non determineranno nè un cambio di versione nè modifiche agli obiettivi.

2.2 Raggiungimento degli Obiettivi

Il peso per ogni esame dei percorsi di LPIC-1 e LPIC-2 è stato normalizzato a 60.
Ogni esame è quindi composto da 60 domande (a meno di affrontare l’esame “beta” che contiene 15 domande aggiunte per ragioni tecniche di controllo qualità per un totale di 75).
Questo significa che, per esempio, per un obiettivo con un “peso” indicato di “3” si dovrà rispondere esattamente a 3 domande.

2.3 Numerazione degli Obiettivi

I prefissi 1. e 2. sono stati eliminati da questa nuova versione. Ovunque sia citato quel prefisso, si riferisce alla vecchia versione.

2.4 Riduzione dei contenuti duplicati

Nelle precedenti versioni degli Obiettivi alcuni argomenti venivano trattati sia in LPIC-1 che in LPIC-2.
Talvolta, gli stessi argomenti si incontravano anche in differenti punti dello stesso livello di certificazione. Con questa versione abbiamo eliminato molte di queste sovrapposizioni tra livelli.

Sottoliniamo però che alcune tecnologie (come il DNS) sono importanti in entrambi i livelli; le domande sono quindi suddivise in modo appropriato tra i diversi esami. Per fare un esampio, in LPIC-1, la copertura sul DNS riguarda l’uso del DNS come client mentre in LPIC-2 le domande coprono la configurazione a le problematiche sulla sicurezza relative al mantenimento di un DNS server.

2.5 Versioni del software

Gli Obiettivi indicano, dove appropriato, specifiche versioni del software.
Per fare qualche esempio, le domande sul Kernel 2.4 sono state sostituite da domande sul Kernel 2.6; le domande su RaiserFS sono limitate alla V3 a BIND 8.x è stato eliminato.

3.0 Modifiche principali in LPIC-1

3.1 Obiettivi generali

Le domande su configurazione a manutenzione dei servizi di rete sono state spostate su LPIC-2. Il percorso LPIC-1 conferma la sua attenzione all’uso quotidiano di Linux e all’amministrazione di un sistema locale (l’uso di ntp e syslog per esempio).
A conferma di questo, meno enfasi è data ad argomenti “non-linux” come le domande generiche sull’hardware (SCSI types, PCMICIA etc) e sui protocolli di rete mentre maggior copertura è data ai problemi quotidiani di installazione e uso del sistema.

3.2 Nuovi argomenti

3.2.1 SQL Data Management

I dati SQL stanno diventando sempre più importanti così come i databases stanno diventanto più facili da gestire. In questo Obiettivo si richiede la conoscenza per interrogare, aggiornare, cancellare informazioni da un database SQL. Le domande fanno riferimento allo standard SQL, nessun database in particolare.

3.2.2 Accessibility

In questa versione degli Obiettivi si introduce la necessità di conoscere gli elementi fondamentali relativi all’accessiblità; sia per quanto riguarda i software che per quanto riguarda le tecnologie assistive.

3.2.3 Localisation and Internationalisation

Questo Obiettivo affronta le gesione di un sistema non-english. Si tratta delle problematiche relative all’internazionalizzazione del sistema, alla gestione delle TimeZone, alle confifugrazioni dei character sets e dell’ambiente.

3.2.4 Data Encryption

La copertura di ssh come strumento per utenti finali è stato approfondita. E’ stato inoltre aggiunta la copertura di GPG (GnuPG).

4.0 Modifiche principali in LPIC-2

4.1 Obiettivi generali

In LPIC-2 viene confermata a consolidata la copertura del Kernel. Si aggiungono inoltre argomenti prima presenti in LPIC-1, come l’installazione di pacchetti da sorgenti.
In questo livello inoltre viene data maggior enfasi alla sicurezza e alla risoluzione di problemi.

4.2 Nuovi argomenti

4.2.1 Troubleshooting adn Security

La copertura sugli argomenti dedicati alla sicurezza ed alla risoluzione di problemi è diventata parte fondamentale di questo livello. Per alcuni Obiettivi si hanno fino a 5 domande, dove prima ne erano previste al massimo una o due. Queste modifiche rendono il Troubleshooting e la Security la parte generale più impegnativa ed importante degli esami LPIC-2.

4.2.2 udev Device Management

Questo obiettivo è stato aggiunto per assicurare che tutti coloro che superano l’esame abbiamo una completa comprensione delle modalità con cui i devices sono riconosciuti e gestiti nei moderni sistemi Linux.

4.2.3 LVM

La copertura di LVM è diventata molto più completa e si è trasformata in un Obiettivo.

4.2.4 IMAP/POP

La copertura di IMAP/POP è inclusa, con particolare riferimento ai software Courier e Dovecot.

Approfondimenti (in inglese)

[ATP] Corsi Linux in Calabria: The BrainWork Srl

Linux Professional Institute dà il benvenuto a “The Brainwork S.r.l”, primo partner attivo nel Sud Italia.
Grazie alla volontà ed alle competenze di Fortunato Lodari già dalla prossima stagione sarà possibile seguire percorsi di preparazione agli esami LPI anche in Calabria, presso la sede di BrainWork di Catanzaro.
Siamo felici di accogliere nel nostro gruppo un’azienda che da anni guarda con interesse al progetto LPI. L’esperienza formativa di Brainwork e le competenze del Dr. Lodari daranno sicuramente un importante contributo che arricchirà l’offerta didattica d’eccellenza in Calabria“, dichiara Daniele Cirio, Responsabile di LPI per l’Italia.